Notti tragiche

Ci siamo, oggi iniziano i Campionati mondiali di Russia 2018, dopo 4 anni i tifosi di calcio di tutto il mondo ritornano a sognare. Tutti meno noi. Punizione severa ma quanto mai giusta per una nazionale che non è riuscita ad avere la meglio sulla mediocre selezione svedese lo scorso novembre.

Un dramma per tutti gli appassionati di calcio, come il sottoscritto, cresciuti a pane e mondiali. Una sorte che non auguro nemmeno al mio peggiore nemico, un colpo al cuore per tutti quei bambini che avranno un vuoto spazio-temporale di 4 anni. Spero che una volta maggiorenni organizzeranno una class action per aver subito un furto epocale, quello di essere stati privati di vivere il sogno mondiale.

Un trauma ancora più grande per tutti i connazionali che vivono all’estero, ancor di più se hai la sfortuna di lavorare in un’azienda con colleghi di oltre 60 nazionalità, molte delle quali rappresentate in Russia. 7 mesi da quel maledetto 13 novembre pieni di battute e risatine sotto i baffi alle quali oggi posso finalmente rispondere…

In quale girone gioca l’Italia? All’inferno!

2209869-46097690-2560-1440

Per chi pensa che stia esagerando, che il calcio sia solo un gioco, che le cose importanti nella vita siano altre, etc etc …  questo blog non fa per voi!

*Dedicato a tutti quelli che amano la propria nazionale. Cambiano gli allenatori, i giocatori e gli avversari ma la passione per la propria maglia rimane immutata, forza Italia!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.